Gruppo Semidivezzi

La loro età è compresa fra i 13 e i 20 mesi.

Cercheremo in questa fase di età di sviluppare maggiormente ciò che per loro è primario ossia : i sensi ed in particolar modo il tatto, l’olfatto e il gusto.

Attraverso la manipolazione scopriremo al tatto i diversi materiali, utilizzando ad es. la pasta di varie forme e dimensioni ma anche oggetti appiccicosi che tanto piacciono ai bambini, attraverso l’olfatto scopriremo odori e profumi ( profumo acre, profumo dolce) e in questo ci aiuteremo con la frutta mentre attraverso il gusto assaggeremo il dolce il salato e l’amaro…

L’obiettivo fondamentale è quello di assecondare la loro curiosità. Vi saranno laboratori di lettura, perché per noi educatrici è importante iniziare da subito ad abituare, avvicinare ed educare i nostri piccoli all’ascolto attraverso libri, filastrocche, poesie e canzoni. L’obiettivo è quello di riuscire a stare seduti per dedicarsi alla lettura per ascoltarsi e immaginare, per dare spazio alla fantasia incominciando a prestare attenzione a ciò che viene raccontato. Con i laboratori di pittura ci divertiremo con i colori e con tecniche diverse ogni mese. Tali tecniche, che normalmente a casa non possono essere usate, per assenza di spazi e di tempo, prevedono l’utilizzo di verdure e frutta trasformate in strumenti per impiastricciare e di farine, creta, cacao sale e zucchero per colorare.

L’obiettivo è quello di lasciare libero il bambino di manifestarsi stimolando la sua curiosità.

  • Sviluppare un uso corretto del proprio corpo
  • Aiutarli a sviluppare il primo uso del linguaggio
  • Sviluppare la percezione dell'oggetto nello spazio e nel tempo.
  • Imparare ad esprimere i propri stati d'animo
  • Rafforzare la fiducia in se stessi e la socializzazione
  • Imparare ad accettare le regole
  • Sviluppare la fantasia
  • Riconoscere i colori
  • Sviluppare ed esprimere preferenze
  • Comprendere le caratteristiche dei vari materiali
  • Imparare a cominciare a condividere e collaborare con gli altri
  • Riconoscere la parti del proprio corpo
  • Affinare la prima motricità
  • Cominciare ad aumentare il proprio livello di autonomia
  • Imparare a dire grazie e per favore
  • Aumentare il vocabolario

Per raggiungere tali obiettivi verranno proposte settimanalmente ai bambini una serie di attività specifiche. Ad esempio: Riconoscere il proprio posto, il proprio tavolo (percezione dello spazio), riconoscere il proprio bavaglino, metterlo e toglierlo autonomamente. Faremo insieme ai bambini un "albero dell'appello" con le foto di tutti nel quale i bambini dovranno imparare a riconoscere e a cercare i propri compagni. (Ai genitori si richiede una foto del proprio bambino da portare al nido) oltre a quelle per l’armadietto. Per stimolare l'indipendenza dall'adulto cercheremo di farli mangiare da soli, faremo usare loro le posate insegnando loro a non rovesciare il cibo per terra. Faremo il gioco del cameriere: ogni settimana un bambino a turno porta fuori le merende e le serve agli altri. Per sviluppare un uso corretto del proprio corpo faremo giochi di motricità ludica: con le palle, con i cuscini, percorsi ad ostacoli, giocheremo con gli scatoloni di ogni forma e misura e useremo molto le stoffe per i travestimenti e per giochi simbolici. Per sviluppare la percezione degli oggetti useremo le costruzioni. Per sviluppare l'uso del linguaggio useremo la lettura dei libri e canti vari. Per sviluppare la fiducia in se stessi e la socializzazione faremo balli di gruppo, girotondo, imitazione dei movimenti dei compagni e delle educatrici o degli animali e giochi con la musica. Per imparare ad esprimere e a controllare i propri stati d'animo useremo la lettura dei libri, giochi allo specchio, travestimenti, imitazione dei vari stati d'animo sia con il mimo che con il teatrino, sia con rappresentazioni grafico/pittoriche. Per imparare ad accettare le regole useremo il gioco del trenino. Impareremo insieme che è importante l’igiene personale, lavandoci spesso le mani, attendendo con pazienza il proprio turno, Daremo importanza al momento del riordino dei giochi per abituare i bambini a sistemare i giochi divertendosi. Ci saranno spesso momenti dedicati al disegno sia a tema che libero per lasciarli liberi di esprimersi e di usare la fantasia. L’esperienza pittorica sarà un percorso basato sulla libertà di agire e di ricevere stimoli e strumenti adatti per incentivare la fantasia.

 

© 2020 Micronido Kiriku. P.I/CF 92219910285 - Privacy Policy - Cookie Policy